Che cose un poema epico

Autori di poemi epici

L’epica è un racconto epico o narrativo, il più delle volte scritto in versi lunghi (esametri) o in prosa, che consiste in un’ampia narrazione di azioni trascendentali o di azioni degne di memoria per un popolo intorno alla figura di un eroe rappresentante delle sue virtù più stimate. È uno dei più antichi sottogeneri letterari all’interno del più generale genere epico o narrativo.

I sottogeneri dell’epica includono l’epilion, epilion o canzone epica; il canto de gesta; la saga islandese; il romanzo epico antico; il poema eroico o poema epico di culto; il courtois romano; il libro di cavalleria; l’epica burlesca; e il romanzo. La caratteristica principale dell’epica è la sua lunghezza ambiziosa, distribuita su diverse rapsodie o canti.

I primi bozzetti epici erano il prodotto di società preletterate e di tradizioni poetiche orali. In quelle tradizioni, la poesia veniva trasmessa al pubblico e riprodotta per via puramente orale. I classici studi sull’epica popolare balcanica di Milman Parry e Albert Lord hanno dimostrato il modello paratattico utilizzato nella composizione di tali poemi e l’importanza delle formule mnemotecniche nella loro repentizzazione. Le lunghe epopee erano costruite in forma di brevi episodi di uguale interesse e importanza, e il recitatore usava certi passaggi di transito per darsi il tempo di ricordare ciascuno dei passaggi da infilare insieme, passaggi di transito che per questo motivo erano molto ripetuti, costituendo le cosiddette formule o stile formulaico. Parry e Lord hanno anche suggerito che le opere di Omero (il primo autore di epopee) potrebbero essere state composte in un modo simile, dalla dettatura di un testo orale.

In primo piano  Cassaforte a muro come aprirle