Su quanti colli e situata roma

Come si chiamavano i 7 colli di Roma?

Roma è una città che si ammira meglio dall’alto, quindi ci sono pochi modi migliori per trascorrere un pomeriggio di sole che mangiare gelato mentre si guarda lo skyline di Roma, ammirando la curva perfetta della Basilica di San Pietro e le rovine frastagliate del Colosseo. Se hai fatto tutti i tour organizzati e sei pronto a vedere la città da una nuova angolazione, considera la possibilità di fare un picnic e scalare alcuni (o tutti) i famosi Sette Colli di Roma. Ogni collina offre una vista totalmente diversa della città, dalle antiche rovine del Palatino alla residenza presidenziale del Quirinale e alla rilassata atmosfera residenziale dell’Aventino.

Il colle Celio è una specie di promontorio allungato lungo circa 2 km, largo da 400 m a 500 m e alto 50 m, situato nel parco vicino al Tempio di Claudio[1]. La collina domina un altopiano da cui si alzano anche i colli Esquilino, Viminale e Quirinale.

Caeliolus (anche Caeliculus o Caelius Minor) corrisponde a una sezione della collina, forse la più occidentale, verso la valle che ospita il Colosseo, o quella oggi occupata dalla Basilica dei Santi Quattro Coronati.