Quanti spettatori al concerto dei queen a wembley

Quante persone hanno assistito al concerto di Bad Bunny

Il 13 luglio 1985 fu organizzato il Live Aid, l’imponente concerto tenutosi al Wembley Stadium di Londra e al John F. Kennedy Stadium di Philadelphia, che riunì più di 70 megastar del rock e del pop mondiale su palchi simultanei per il più grande concerto di beneficenza della storia, con lo scopo di aiutare a combattere la carestia in Africa.

Tra quelli in cartellone c’erano Paul McCartney, Mike Jagger, Keith Richards, Bob Dylan, Led Zeppelin, Black Sabbath, The Who, The Beach Boys, David Bowie, Elton John, Eric Clapton, Sting e Queen. In tutto, un totale di 200.000 spettatori si sono riuniti per una giornata di maratona che ha raccolto circa 100 milioni di dollari ed è stata seguita in televisione in 72 paesi con un pubblico di 1,5 miliardi di spettatori.

Oltre ai già celebrati artisti rock, erano presenti anche pop star e altri con carriere in ascesa. Madonna, U2, Wham!, Duran Duran, Spandau Ballet, Tears for Fears, Boy George e Paul Young, tra gli altri. Artisti e canzoni che apparivano solo nei video musicali, l’industria delle novità del momento, erano presenti in carne ed ossa per deliziare le orecchie con le loro canzoni accattivanti.

Freddie mercury

Alcuni dei concerti importanti di questo tour furono quelli che diedero in Ungheria, allo stadio Népstadion di Budapest, diventando la prima band di un paese capitalista a suonare dietro la cortina di ferro[citazione necessaria], nell’orbita di un paese comunista. A questo concerto rimasero fuori migliaia di persone, che poterono ascoltare il concerto accanto allo stadio (i biglietti erano esauriti perché erano stati acquistati per corrispondenza. Sono stati venduti anche in altri paesi comunisti).

In primo piano  Che cosa sono i numeri concordi

La performance londinese del 12 luglio 1986 è stata pubblicata su CD nel 1992 come Queen Live at Wembley ’86 in una qualità superiore rispetto all’album live che l’ha preceduta. Un decennio dopo la stessa performance è stata pubblicata su un DVD intitolato Queen at Wembley.

David Bowie

Dopo una grave siccità tra il 1983 e il 1985 nell’arida regione settentrionale dell’Etiopia, conosciuta all’epoca come “l’inferno sulla terra”, la mancanza di cibo e acqua portò a una massiccia moria della popolazione a causa della carestia imperante.

Poco dopo la leggendaria performance degli U2, la band Dire Straits, guidata da uno dei più grandi chitarristi di tutti i tempi, Mark Knopfler, è salita sul palco. Iniziarono suonando Money for Nothing, il loro grande successo dell’epoca, insieme a Sting, e poi eseguirono un’incredibile, ma un po’ lunga versione di Sultans of Swing, e provocarono grande entusiasmo tra il pubblico per la loro notevole performance musicale.

Non si sa se sia vero, o solo sarcasmo, ma Geldof ha dichiarato in un’intervista che settimane prima del concerto non aveva dormito affatto, quindi ha confessato che alla fine dell’evento di Wembley sarebbe “andato a casa a dormire”.

Madonna ha eseguito due dei suoi successi, Into the Groove e Holiday, e un brano inedito, Love Makes the World Go Round, tra gli applausi dei 78.000 presenti. Una sua dichiarazione sarcastica è ben ricordata: “Oggi non mi tolgo niente”. Stava rispondendo alle voci (falsamente) secondo cui si sarebbe spogliato in mutande ai suoi concerti.

Noi vi faremo tremare

Bob Geldorf e Midge Ure hanno fatto le chiamate e sono venuti tutti: U2, Queen, David Bowie, The Who, Led Zeppelin, Elton John, Madonna, Sting, Phil Collins, Paul McCartney, Eric Clapton, Black Sabbath, Judas Priest, ecc. – la lista continua…qui sotto troverete la lista completa degli artisti. *

In primo piano  Quando e effettivo il cambio di residenza

Oltre ai concerti principali a Londra e Philadelphia, ci sono stati concerti in altre parti del mondo, per esempio a Colonia (Germania), dove la ‘Band for Africa’ ha eseguito due canzoni. Le stazioni televisive e radiofoniche hanno trasmesso gli eventi senza sosta, al punto da far crollare la connessione satellitare, che, fortunatamente, alla fine è stata ripristinata. Phil Collins ha persino partecipato a entrambi i concerti, volando direttamente negli Stati Uniti con il Concorde dopo la sua esibizione a Londra.

Torna su