Quando va apostrofato un

Via

Quando perdiamo un genitore anziano, molte volte gli amici ben intenzionati cercano di offrire le loro condoglianze, come: “Ha avuto una lunga vita, devi essere felice di questo”, o “Sei così fortunato che sia morto così in fretta”. Tuttavia, queste parole spesso non risuonano quando soffriamo la perdita di un genitore che è stato al nostro fianco per tutta la vita. Non avremo mai un altro padre. Non avremo mai un’altra madre.

Le 5 fasi del lutto – negazione, rabbia, contrattazione, depressione e accettazione – sono parte della struttura che modella il nostro apprendimento a vivere con ciò che abbiamo perso. Sono strumenti che ci aiutano a inquadrare e identificare ciò che possiamo sentire, ma non a organizzarlo. Non sono stazioni su una linea temporale lineare del dolore. Non tutti li attraversano tutti, e non c’è un ordine prescritto. Queste fasi sono le seguenti:

La rabbia è una fase necessaria del processo di guarigione. Siate disposti a sentire la vostra rabbia. Più lo senti davvero, più comincerà a dissiparsi e più velocemente guarirà. Ci sono molte emozioni sotto la rabbia. Ci arriverete col tempo, ma la rabbia è l’emozione con cui siamo più abituati a trattare. Lo scegliamo, spesso per evitare i sentimenti sottostanti, finché non siamo pronti ad affrontarli. Può sembrare ingombrante, ma finché la rabbia non vi consuma per un lungo periodo di tempo, è una parte legittima della vostra gestione emotiva interna.