Quando si estinsero i dinosauri

Dove i dinosauri si sono estinti

La prima teoria per l’estinzione dei dinosauri è conosciuta come l’ipotesi dell’impatto. È l’idea che gli asteroidi colpiscano la terra causando cieli nuvolosi, scarsa qualità dell’aria, temperature più fredde, onde simili a tsunami e crateri. Questo cambiamento improvviso e importante ha ucciso istantaneamente alcune piante e animali e contemporaneamente ha distrutto gli habitat di altri senza dar loro la possibilità di adattarsi. Il cratere Chicxulub nella penisola messicana dello Yucatan contiene numerosi frammenti di iridio che sono comuni nei meteoriti. Grandi depositi di iridio sono stati identificati in livelli sedimentari tra i periodi Cretaceo e Paleogene, sostenendo apparentemente la connessione tra gli asteroidi e l’estinzione dei dinosauri.

Molti creazionisti credono che il diluvio del giorno di Noè (Genesi 6-9) abbia portato all’estinzione dei dinosauri. Gli scienziati hanno trovato molti fossili di dinosauri nei sedimenti marini. Il posizionamento dei fossili nei letti di ossa e i modelli di sedimenti simili a fluidi suggeriscono che sono morti rapidamente a causa dell’acqua. Inoltre, molte delle tracce che sono state dissotterrate, come quelle che viaggiano dallo Utah al Colorado, sono diritte, suggerendo che gli animali stavano fuggendo piuttosto che nutrirsi normalmente. È possibile che i dinosauri sopravvissuti al diluvio sull’arca di Noè abbiano avuto difficoltà ad adattarsi al nuovo ambiente insieme ad altre specie che potrebbero essersi estinte in quel periodo. È anche possibile che i dinosauri siano diventati una fonte di cibo per gli umani dopo il diluvio.

In primo piano  Quando e nata imma polese