Quando sara anno bisestile

Il 2023 è un anno bisestile

Il 24 febbraio era il sesto giorno prima delle Calende (primo giorno del mese) di marzo. I Romani non contavano i giorni del mese da 1 a 31, ma prendevano tre date di riferimento: “calendas”, “nonas” e “idus” (vedi calendario romano). Il giorno di riferimento (in questo caso, il 1° marzo) è stato incluso per il conteggio.

Nel calendario gregoriano, che è quello in uso oggi, e che fu stabilito da papa Gregorio XIII a partire dal 1582, questo giorno in più fu posto alla fine di febbraio (29 febbraio).

Questo calendario fu ufficiale a Roma per i secoli successivi, anche al Concilio di Nicea I si notò che c’era un errore di Sosigene, ma non si fece nulla per correggerlo, fino al 1582, quando fu adottato il calendario gregoriano.

Papa Gregorio XIII, consigliato dall’astronomo gesuita Cristoforo Clavio, il 24 febbraio 1582 promulgò la bolla Inter Gravissimas, in cui stabiliva che dopo giovedì 4 ottobre 1582 sarebbe seguito venerdì 15 ottobre 1582.