Quando e cartellino rosso

Calcio con cartellino giallo

Questo incidente ha spinto Aston a pensare a modi per rendere le decisioni arbitrali più chiare a giocatori e spettatori. Aston ha ideato un codice di colore, basato sullo stesso utilizzato nei semafori (giallo: ammonizione, rosso: stop), che supera le barriere linguistiche e chiarisce se un giocatore è stato ammonito o espulso. Di conseguenza, il cartellino giallo è usato per indicare l’ammonizione e il cartellino rosso per l’espulsione, e sono stati utilizzati per la prima volta alla Coppa del Mondo del 1970 in Messico,[1] Tuttavia, con nessun giocatore espulso in quel torneo, il loro debutto effettivo è avvenuto alla Coppa del Mondo del 1974 in Germania, dove Carlos Caszely del Cile nella sua prima partita di Coppa del Mondo contro la squadra di casa ha ricevuto il primo cartellino rosso in una Coppa del Mondo.

La legge 12 delle Regole di Gioco (che sono stabilite dall’International Football Association Board e utilizzate dalla FIFA) elenca i tipi di infrazioni e cattiva condotta che possono risultare in un’ammonizione. Si dice anche che “solo un giocatore, un sostituto o un sostituito” può essere ammonito. Le nove ragioni per mettere in guardia sono: