Quale la differenza tra accento acuto e grave

A con un accento francese al contrario

L’accento acuto (“l’accento aigu”) si trova solo sulla lettera “é” e si usa per pronunciare la lettera “e” aperta, cioè si usa quando vogliamo aprire il suono di questa lettera in una sillaba aperta o quando una sillaba finisce con un suono vocale. Si usa anche per la desinenza dei participi (participi passati) dei verbi con un infinito che termina con “-er”.

“In generale, potremmo dire che questo accento sulla ‘e’ non ha una vera e propria funzione, ma cambia il suono delle lettere che lo hanno, mentre nel resto delle lettere è obbligatorio usarlo solo per regola ortografica e nel caso in cui si vogliano distinguere parole omografe (che si scrivono uguali, ma significano cose diverse)”, ha detto il professor Ernesto.

Infine c’è la cediglia (cédille), che è posta solo sulla lettera “c” e la sua funzione è nel suono, che cambia il suono duro (tipo K) in un suono più sonoro, molto simile alla “s”.

Alcune regole da non perdere sulla cediglia è che non si trova mai davanti alla “e” o alla “i”, suona sempre come una “s” davanti a una vocale. Alcuni esempi: “déçu”, pronunciato “désy” (deluso), “ça”, pronunciato “sa” (it).