Mossa del barbiere a scacchi

Tattiche di scacchi Taquitos – Manuel Morsa

I giochi lunghi sono stati generalmente abbastanza accurati. Mi sembra di ricordare solo due grandi errori: Magnus che cerca una vittoria improbabile quando aveva un pareggio decente e Sergei che perde un’opportunità di pareggio e perde.

Nella prima Magnus aveva una posizione schiacciante con i computer che cantavano mate in 10 mosse o giù di lì. Non è riuscito a costruire la narrazione, a capire la posizione o ad assegnare le caselle corrette ai suoi pezzi. Ha perso un’occasione vantaggiosa. Sergei ha fatto il contrario. Ha trovato la sua narrazione, la sua fortezza, e ha disegnato un incredibile pareggio per stallo.

Nella partita successiva Magnus ha semplicemente distrutto Sergei. C’è una mossa critica 29…Bxf6 che ogni computer e commentatore del mondo ha cantato come malerrima. Tutti hanno preferito gxf6 perché ha aperto il file g per l’attacco di Magnus. La prossima mossa di Magnus 30…e4 ha sbalordito quasi tutti quelli che criticavano Bxf6: ha aperto la grande diagonale nera. Contro un computer non avrebbe vinto, ma contro Sergei è stato sufficiente. Ha fatto crack.