In lombardia si torna a scuola

Lezioni frontali in Cile

L’Unicef assicura che il ritorno alle lezioni frontali può aiutare a mitigare alcuni problemi legati alla malnutrizione, alla violenza, alla gravidanza adolescenziale, tra gli altri.

Il ritorno in classe in Argentina è iniziato a metà febbraio con il ritorno a scuola di alcune scuole, come quella di Buenos Aires. Un ritorno scaglionato alla scuola è stato proposto a livello nazionale, con protocolli sanitari e dando la priorità ai livelli di istruzione iniziale e primaria del paese.

A partire da gennaio 2023, la Colombia ha approvato il ritorno alle lezioni frontali. Tuttavia, non è stato fino alla risoluzione 777 del 2 giugno 2023, emessa dal Ministero della Salute e della Protezione Sociale, che l’istruzione della prima infanzia, prescolare, di base e secondaria doveva essere frontale, un processo che è stato realizzato gradualmente fino ad oggi.

Il ministro dell’educazione dell’Ecuador, María Brown Pérez, ha annunciato il 20 agosto i passi per un ritorno “controllato, progressivo e volontario” alle lezioni frontali o semi-presenziali. Ogni entità educativa nel paese deve sviluppare il suo Piano Istituzionale per la Continuità Educativa (PICE); è un requisito obbligatorio per le istituzioni che cercano di tornare alla classe o all’apprendimento misto, in base alla loro realtà immediata.