Il fiume di washington

Museo Nazionale di Arte e Cultura

Washington D. C. (/ˈwɑʃɪŋtən diˈsi/), chiamato ufficialmente Distretto di Columbia, è la capitale federale degli Stati Uniti d’America. È amministrato come un distretto federale, un’entità distinta dai cinquanta stati che compongono gli Stati Uniti d’America, che risponde direttamente al governo federale. Il Distretto di Columbia fu fondato il 16 luglio 1790, e nel 1791 una nuova città chiamata Washington, a est dell’esistente Georgetown, fu ufficialmente creata all’interno del distretto. Nel 1871, i governi di queste due città e del resto delle città del Distretto furono unificati in un’unica entità, D. C.

Anche se il Distretto di Columbia non ha un membro votante del Congresso, i residenti sono ancora tenuti a pagare le tasse al governo federale. Questo è diverso dai territori degli Stati Uniti, come Porto Rico, i cui cittadini generalmente non pagano tasse sul reddito individuale. I residenti protestano per la mancanza del diritto di voto, soprattutto perché la mancanza di rappresentanza nel Parlamento britannico è stata una delle ragioni principali dell’indipendenza del paese dal Regno Unito. La città ha adottato una frase della guerra d’indipendenza, “No taxation without representation”, per protestare contro la mancanza del diritto di voto.[4] La città ha anche adottato la frase “No taxation without representation”.