Dove lo stinco nel corpo umano

Stelo pneumatico

L’articolazione dell’anca è l’incavo formato dalla testa emisferica dell’osso femore e l’incavo del bacino, che è una cavità nell’osso dell’anca anch’essa a forma di emisfero.

Si usano leghe metalliche, titanio, materiali ceramici e polimeri. Attualmente, solo questi materiali offrono le condizioni più adatte in termini di resistenza, durata e comportamento sotto le sollecitazioni a cui saranno sottoposti una volta impiantati nel corpo umano.

L’infezione non è solo considerata nell’anca. Qualsiasi parte del corpo con un’infezione può inviare i suoi germi attraverso il sangue alla protesi. La tipica infezione che passa inosservata è quella che colpisce i denti: un dente cariato è una fonte di infezione anche se non fa male o si infiamma. A sua volta, la protesi infetta serve da serbatoio, o nido di germi, che in qualsiasi momento possono migrare attraverso il flusso sanguigno e causare una grave infezione con conseguenze che possono anche essere fatali. Quindi, un’infezione deve essere prima curata, e poi la protesi impiantata. Il problema è che non c’è mai la certezza al 100% che non si infetti.