Definizione di protasi e apodosi

Protasi condizionale e concessiva

La congiunzione “si” è la più frequente nelle costruzioni condizionali, anche se ce ne sono altre come “como” (con congiuntivo), “mientras” (con congiuntivo) o “cuando” (sia condizionale che causale). Possono anche essere capeggiati da locuzioni congiuntive come “finché e quando”, “a meno che”, ecc.

Ci sono altre costruzioni condizionali che non contengono verbi nella forma personale: gruppi preposizionali (“con il tuo aiuto, vinceremo”), schemi con preposizione + infinito (“se avessi saputo, avrei avvertito”).

Oltre a quelle introdotte da “sebbene”, ci sono altre costruzioni concessive. La maggior parte di essi sono separati da una pausa e in posizione iniziale. Il verbo tende ad essere nel congiuntivo. Gli avverbi “aun”, “incluso” e “ni siquiera” rafforzano il senso concessivo.

Alcune altre frasi che acquistano un senso concessivo in certe circostanze sono le clausole relative condizionali e temporanee modificate da “aun”, “incluso” e “ni siquiera” (“no se quita el traje de chaqueta, ni siquiera cuando hace calor”), costruzioni duplicate con verbo al congiuntivo (“esté donde esté, siempre llama a su familia”), protasi concessiva nel congiuntivo con significato iperbolico guidato da “así” (“no vuelvo aquí así me maten”), la costruzione “mal que+ pronome+pesar nel congiuntivo (“tendrá que aceptar, mal que le pesar”), la locuzione “si bien” con indicativo (“aunque si no es muy hábilo, obtiene buenos resultados”) e “aun, incluso, ni siquiera+gerundio” (“Aun nevando, va a visitar a su tío”).