Cose la frequenza relativa cumulata

Formula di frequenza cumulativa

Dalla tabella precedente possiamo vedere che ci sono livelli errati nel fumo e nel sesso, per rimuoverli usiamo il seguente codice includendo nel parametro exclude un vettore con i livelli che NON vogliamo nella tabella.

Costruire tabelle di frequenza per variabili quantitative è necessario in molte procedure statistiche, la funzione hist è usata per ottenere questo tipo di tabella. La struttura della funzione è la seguente.

Genera 200 osservazioni casuali da una distribuzione normale con media \(\mu=170) e varianza \(\sigma=5), poi costruisci una tabella di frequenza per il campione ottenuto usando (a) la regola di Sturges e (b) tre intervalli con limiti 150, 170, 180 e 190.

Prima costruite il vettore x con le osservazioni dalla distribuzione normale per mezzo della funzione rnorm e specificate la media e la varianza richieste. Poi si applica la funzione hist con il parametro breaks=’Sturges’, ecco il codice utilizzato.

L’oggetto res1 è una lista dove si trovano le informazioni della tabella di frequenza per x. Questa lista ha nelle interruzioni degli elementi i limiti inferiori e superiori degli intervalli e nei conteggi degli elementi le frequenze di ciascuno degli intervalli.