Come si conclude landromaca

Andromaca

L’Iliade è un poema epico sull’assedio della città di Troia da parte degli Achei per salvare Elena, moglie del re Menelao, che era stata rapita da Paride, il principe troiano. Dopo questo evento, scoppia una guerra tra gli Achei e i Troiani.

In particolare, è la rabbia di Achille, un guerriero greco che decide di rimanere fuori dal conflitto dopo essersi arrabbiato con Agamennone, capo dell’esercito acheo, che gli strappa la sua schiava Briseis.

Agamennone decide di rimandare la popolazione alle loro rispettive case. Tuttavia, l’esodo si ferma quando Agamennone si prepara ad andare in guerra e comincia a elencare le varie navi a loro disposizione per la battaglia.

Canto 3: I giuramenti e Elena sul muroI Troiani e gli Achei si incontrano in battaglia. Paride sfida Menelao a un duello unico. Nel frattempo, Helen assiste al combattimento, poiché è vista come la ricompensa per chi vince la battaglia.

Canto 4: Violazione dei giuramenti e revisione delle truppeGli dei sono riuniti e Zeus vuole cessare i combattimenti. Alla fine, però, decidono che la guerra deve continuare e Atena scende sulla terra sotto mentite spoglie e incita Pandarus a scagliare una freccia contro Menelao.

Andromaca immortale

Poseidone piange Troia, la città di cui ha costruito le mura, a causa della sua distruzione per mano dei greci. La dea Atena appare davanti a lui, indignata dal fatto che Cassandra sia stata allontanata dal tempio dove lo venerava; non favorirà i greci nel loro ritorno, anche se li ha sostenuti nella guerra.

Menelao arriva per portare via Elena, e promette di ucciderla a Sparta, dove i prigionieri non vogliono andare perché è la culla dei loro mali. Ecuba loda la decisione di Menelao di uccidere Elena, ma lo mette in guardia dal fascino della donna e dalla possibilità che lei possa innamorarsi di nuovo di lui durante il viaggio.

In primo piano  Quale fiore porta fortuna

Nei vinti, anche la virtù è causa di sfortuna. Andromaca viene a sapere che, a causa della sua reputazione di moglie di Ettore, Neottolemo, il figlio del più grande boia dei Troiani, Achille, l’ha cercata come moglie. Andromaca sostiene che la causa della sua disgrazia è che ha dato tutte le sue attenzioni a suo marito Ettore:

Mi bastava avere in me un maestro onesto: l’intelligenza. A mio marito ho sempre offerto una lingua silenziosa e un contegno sereno. Sapevo in cosa dovevo prevalere su mio marito, e sapevo come dargli la vittoria in ciò che doveva.

Commenti

Basato sul poema epico “L’Iliade” di Omero, il film segue l’assalto a Troia da parte delle forze greche unite e racconta i destini degli uomini coinvolti. La guerra inizia quando il giovane principe troiano Paride (Orlando Bloom) seduce la regina di Sparta, Elena (Diane Kruger). La città fortezza di Troia è attaccata da un pesante esercito greco guidato da Menelao di Sparta e Agamennone di Micene. In questo esercito greco Achille (Brad Pitt) si unisce alla guerra solo …  [+]

Leggo recensioni e ancora recensioni su questo sito che denigrano Troy per le sue differenze con l’opera originale, la famosissima Iliade di Omero. Eppure non posso fare a meno di chiedermi se la maggior parte delle persone che si lamentano di questo abbia davvero letto il poema.

Perché l’Iliade, così come è scritta, è totalmente inadatta a un film. Per cominciare, come avrebbe reagito la maggior parte degli spettatori se il film fosse finito senza nemmeno mostrare il cavallo di legno? Come avrebbe reagito la maggior parte degli spettatori alla continua apparizione degli dei greci, che fanno e disfano a loro piacimento, e agli eroi che fermano le battaglie per fare discorsi al nemico e recitare i loro alberi genealogici? Di alcuni cambiamenti più discutibili, per esempio se un tale personaggio muore o no, parlerò nello spoiler. Naturalmente, con questi commenti non voglio screditare l’Iliade, la prima grande opera della letteratura occidentale, ma voglio sottolineare che non è un libro facile per la maggior parte delle persone e quindi non può essere adattato fedelmente al grande schermo (a meno che non si sia disposti a perdere molti soldi, ovviamente). Quindi la cosa giusta da fare è giudicare questo film per se stesso, e non per il fatto che sia un adattamento più o meno fedele dell’opera di Omero.

In primo piano  Quanto pesa un panino

Riassunto di Ettore e Andromaca

Prima di tutto, ‘Troy: The Fall of a City’ è un titolo piacevole in otto episodi con grande tensione e azione. È vero che alcuni capitoli hanno molto più successo di altri, e che riescono a lasciare un sapore amaro di sangue e vendetta. La produzione è ambiziosa, in alcuni casi sontuosa, per dare vita a una delle leggende epiche più importanti della cultura.

Ecuba (FRANCES O’CONNOR), Priamo (DAVID THRELFALL), Paride (LOUIS HUNTER), Elena (BELLA DAYNE), Andromaca (CHLOE PIRRIE), Ettore (TOM WESTON-JONES) – (C) Wild Mercury Productions – Photographer: Graham Bartholomew

È vero che in altre rappresentazioni della guerra di Troia o nelle molte storie dell’Iliade e di altri poemi epici, non c’è mai stato un Achille di colore ma di varie carnagioni e origini. Certo, la domanda è: Achille, quello dai piedi leggeri, non era biondo? Se è vero che alcune traduzioni descrivono Achille con una criniera bionda, in un’intervista, il professore di cultura greca Tim Whitmarsh dell’Università di Cambridge spiega che ciò che intendiamo oggi per “biondo” non era necessariamente lo stesso al tempo in cui l’Iliade fu scritta.

Torna su