Che differenza ce tra giacobini e girondini

I girondini nella rivoluzione francese

I giacobini (in francese, jacobins) erano i membri del gruppo politico della Rivoluzione francese chiamato Club dei Giacobini, la cui sede si trovava a Parigi, nel convento dei frati domenicani (popolarmente noti come i frati giacobini) in rue Saint-Honoré.[2] Furono un centro di creazione di idee e il motore intellettuale delle azioni intraprese dalla Rivoluzione, e la loro influenza fu di portata nazionale grazie alle società di affinità sparse in tutta la Francia.

Centro di creazione di idee e motore intellettuale delle azioni intraprese dalla Rivoluzione, la sua influenza ebbe una portata nazionale grazie alle società collegate sparse in tutta la Francia. La rete creata da questi numerosi gruppi gli ha dato un enorme potere politico. Se nell’agosto 1791 c’erano 152 società provinciali affiliate, nel 1792 ce n’erano 2023.

Da un lato, gli Hebertisti – un movimento eterogeneo e solo in parte giacobino – cercarono di radicalizzare la Convenzione Nazionale, e controllavano la Comune, il governo locale di Parigi. Sopraffatti dalla loro sinistra, Robespierre e Saint-Just fecero arrestare il loro leader più visibile, Jacques-René Hébert, e alcuni dei suoi seguaci e li fecero giustiziare dal tribunale rivoluzionario nel marzo 1794.