Che cosa sono le pitture parietali

Tipi di pittura murale

I murales possono essere realizzati con diversi metodi, come il cosiddetto metodo al fresco, in cui la vernice viene applicata su un muro fresco, o il metodo a secco, in cui la vernice viene applicata su un muro già asciutto. In epoca romana si usava il metodo dell’encausto, in una variante in cui i colori a cera venivano applicati a freddo.[5][6] È anche possibile dipingere a tempera sui muri. In questo caso è necessario aspettare che l’intonaco sia asciutto. All’inizio del XX secolo, l’acrilico divenne un materiale di primo piano, utilizzato dai messicani Rivera e Orozco, tra gli altri.

I graffiti, nei suoi aspetti più artistici e monumentali, sono arrivati ad essere accettati come una forma contemporanea e urbana di pittura murale[7] In modo più funzionale, i graffitari d’élite sono soliti coprire chiusure, tende, porte o pareti di negozi, coprendo la decorazione informe lasciata dalla moda dei graffiti firmati.