A quanti gradi vanno i colorati

Temperatura della luce

Questi colori appaiono sempre allo stesso modo, nello stesso ordine e sotto forma di un arco attraverso il cielo, e fanno parte del cosiddetto modello di colore della luce RGB, che mostra tre colori primari, due secondari e due terziari, i sette colori dell’arcobaleno.

L’ordine dei colori che compongono un arcobaleno è sempre lo stesso ed è dovuto al fatto che la rifrazione della luce solare divide il fascio di luce in diverse lunghezze d’onda. Queste diverse lunghezze d’onda corrispondono ai diversi colori con uno spettro specifico.

Così, le lunghezze d’onda più corte appartengono ai colori blu e viola, che appaiono sempre nella parte più corta e bassa dell’arcobaleno, e le lunghezze d’onda più lunghe mostrano il colore rosso. Pertanto, la lunghezza d’onda e la rifrazione della luce mostrano sempre l’ordine di colore di un arcobaleno di rosso, arancione, giallo, verde, blu, azzurro, blu e viola.

Inoltre, va notato che l’angolo di riflessione è diverso per ciascuna delle lunghezze d’onda della luce.  Pertanto, l’arcobaleno è un gradiente continuo di colori spettrali in cui ogni colore si fonde con i suoi vicini, in modo che le strisce non possono essere viste molto chiaramente.